Questo sito web utilizza cookie per agevolare l'accesso e la navigazione, continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.  Acconsento Info cookie
Home Chi Siamo Dove siamo Ricerca Avanzata Calcolo Mutuo Contattaci Preferiti

Contratti di locazione AGEVOLATI

Articoli - Note
 

La tipologia contrattuale del contratto agevolato prevede, in alternativa al contratto “libero”, la possibilità di stipulare contratti di locazione in cui la durata del contratto, il valore del canone ed altre condizioni contrattuali non vengano stabilite liberamente tra le parti, ma tra le organizzazioni maggiormente rappresentative della Proprietà e degli Inquilini di concerto con le Istituzioni interessate (Ministero dei Lavori Pubblici e Comuni).
Il livello del canone deriva dalla zona in cui si trova l’appartamento e dalla superficie, nonché dalle caratteristiche intrinseche dello stesso.
Tali contratti usufruiscono della riduzione della tassa di registro annua (dal 2% all'1,4%), e per i proprietari è applicabile una riduzione dell’ICI (nel 2009 dal 7‰ allo 0,5‰) e una IRPEF del 40,5% (in luogo delle detrazione forfettaria del 15%). Anche i contribuenti intestatari di contratti di locazione di immobili utilizzati come abitazione principale hanno diritto a una detrazione d’imposta da fruire nella dichiarazione dei redditi. La detrazione d’imposta è di 495,80 euro, se il reddito complessivo non supera 15.493,71 euro o di 247,90 euro, se il reddito complessivo è superiore a 15.493,71 euro ma non superiore a 30.987,41 euro. Se il reddito complessivo è superiore a quest’ultimo importo non spetta alcuna detrazione. Nei contratti transitori per studenti universitari, le modalità di calcolo del canone è lo stesso dei contratti agevolati, e usufruisce delle medesime agevolazioni fiscali. La durata può essere compresa fra un minimo di 6 e un massimo di 36 mesi.
Il canone del contratto transitorio è quello risultante dagli accordi fra le Associazioni, ma l’unica agevolazione concessa è la riduzione dell’ICI.  I motivi della transitorietà, che vanno indicati sul contratto, possono essere indifferentemente del proprietario o dell’inquilino, e la durata è compresa fra un minimo di 1 e un massimo di 18 mesi.
L'opportunità offerta dai contratti a canone agevolato (3 anni + 2 anni), ai sensi della legge 431/98, costituiscono un’occasione interessante sia per chi cerca una casa in affitto a un prezzo calmierato, sia per chi la vuole affittare e anche per chi vuole cambiare tipo di contratto. E presso la nostra agenzia troverete personale qualificato e costantemente aggiornato, che potrà consigliarvi al meglio, per la determinazione del canone, secondo le previsioni degli Accordi vigenti, e per tutti gli adempimenti necessari nel momento in cui vogliate affittare il vostro immobile.





Contratti di locazione AGEVOLATI 
Esenzione ICI 
Interventi urgenti per eventi sismici 
Ipoteca non cancellata 
Mutui e prestiti 
POLIZZA AFFITTO SERENO 
Solidarietà IVA sull'acquisto 
Finanziaria 2007 
Quesiti condominio 
Calcolo ICI 
home chi siamo dove siamo ricerca avanzata calcolo mutuo contattaci preferiti
powered by damay.com